6 dic 2012

Sempre meno fantasmi a Craco

,
Finalmente il Borgo Medioevale di Craco (la Ghosta Town lucana) sarà in gran parte visitabile.
Quella che era una città fantasma ritona ad essere... vissuta. Sarà possibile addentrarsi nello Storico Nucleo Medioevale della Città Abbandonata.
Si potranno osservare i suoi suggestivi scorci e vicoli interni che portano alla Torre Normanna (1040 d.c.) e alla Chiesa Madre (1400 d.c.) o attarversare l’arco di Palazzo Grossi luogo immortalato in riprese cinematografiche di vari Film girati a Craco.
Sotto la Torre Normanna si potrà osservare il paesaggio circostante dei calanchi e delle colline
Share

27 nov 2012

Basilicata e Calabria viste dal cielo- 1967

,



L'Italia vista dal cielo è il titolo di una serie di 14 documentari realizzati da Folco Quilici dal 1966 al 1978. Tali filmati avevano l'obbiettivo di ritrarre le bellezze paesaggistiche, artistiche e architettoniche di ogni regione dell'Italia con riprese aeree effettuate tramite elicottero.
Il documentario Basilicata e Calabria vinse nel 1968 il primo premio assoluto alla rassegna nazionale del film documentario di Venezia (premio di qualità per la migliore regia; premio di qualità per il miglior commento parlato; premio di qualità per la migliore colonna sonora).
 Un susseguirsi di ambienti naturali e geografici diversi, raccontati dalle riprese di Folco Quilici e descritti in collaborazione con Raffaele Garramone e, nella seconda edizione del 1976, da
Share

23 nov 2012

Memories- Basilicata the land recovered

,
MEMORIES- Basilicata the land recovered
ricordi
sono alla ricerca...
ma di cosa?
all'improvviso tutto diventa confuso
e perdo ogni traccia
"casa", è ovunque ci sia qualcuno ad aspettarti


Digital Diary 2 Basilicata Share

6 nov 2012

Finalmente è arrivato... il Dizionario dei Lucani

,
Dopo tanto lavoro e ricerca è finalmente uscito nelle librerie, e a breve in ebook, un libro che farà parlare e discutere sulla storia e sulle storie della Basilicata e dei Lucani (si chiamano così gli abitanti della Basilicata, giusto?). Un testo che non potrà mai mancare in nessuna libreria o biblioteca di appassionati o studiosi.
Il libro si intitola: RIPRENDIAMOCI LA STORIA - DIZIONARIO DEI LUCANI di Angelo Lucano Larotonda, edito da Mondadori-Electa.
Posso dire senza falsa modestia di essere orgoglioso di aver contribuito alla riuscita di questo libro e di aver collaborato col prof. Larotonda.
Lo stesso Larotonda  descrive  quest'opera  cui ha dedicato anni di lavoro, ricerca e studio. 

Cos’è il dizionario dei Lucani? In esso si parla di 403 lucani che dal Cinquecento ad oggi hanno fatto grandi cose, ma davvero grandi cose, e che per molto di loro si tratta di ricevere finalmente una
Share

5 nov 2012

Se Matera avesse il mare

,
Con il nuovo assetto delle province italiane sono riemersi molti campanilismi e guerre di bande. Alle guerre di campanile seguono esempi di grande e illuminata ironia. In questo video c'è tutta il talento di Antonio Andrisani, materano e artista di gran talento che ironizza sulla raccolta firme per un referendum per migrare dalla Basilicata alla Puglia e far diventare Matera provincia di Bari piuttosto che passare sotto Potenza. Grande video! Share

2 nov 2012

The beans' Place

,

The Beans' Place from Leonardo Dalessandri on Vimeo.

Share

26 ott 2012

Francis Coppola ci accompagna dentro Palazzo Margherita (Bernalda- Basilicata)

,
Un ritratto fresco e tranquillo di Francis Ford Coppola girato da Alison Chernick, nel suo Palazzo Margherita, a Bernalda , o Bernaldabella come lui ama definire la citatdina lucana, mentre era in vacanza con la zia Almerinda e il suo 95enne zio Anton


 
Francis Ford Coppola e Bernalda Bella on Tra Cielo e Mandarini Share

24 set 2012

Mauro, la solitudine del Re e il mal di Lucania

,
Mauro e il mal di Lucania
E’stata una notte di fine settembre, una di quelle notte di mezzo che non sai mai se sia sabato o domenica. Era da poco era finito il concerto dei Krikka Reggae e si era in piazzetta con i musicisti della Krikka, antichi compagni, a cazzeggiare e a ricordare esperienze comuni. Adempivamo a quel rito comunitario a cui vecchi amici si sottopongono quando si incrociano in posti diversi da quelli consueti;  il consueto era il posto natio, Bernalda e l’incrocio, in quel momento, era Potenza.
Ero in compagnia di Giampiero e salutavamo i ragazzi: “ bè uagliù,n’ vdim” ( è come dire- ci rivediamo prima o poi-). Giampiero, potentino, anche se padrone di casa, giocava fuori casa per quel dialetto bernaldese e quei modi di dire che seppur lucani non gli appartengono del tutto.
E sorrideva con un sorriso stanco ma soddisfatto, incredulo quasi di essere arrivato vivo a fine serata dopo i giorni passati ad organizzare una festa lunga tre giorni. La domenica lo aspettava e la giornata conclusiva
Share

17 set 2012

E' settembre ma a Castelmezzano si festeggia il Maggio raccontato da Andrea

,
Castelmezzano -Le targhette di Sant'Antonio (Foto di Andrea Semplici)
Oggi scopro un bel blog. Ben scritto, belle immagini, bella narrazione.
Bravo Andrea Semplici.
Il  suo post su Castelmezzano inizia così:
"A settembre i balconi delle case di Castelmezzano diventano essiccatoi di peperoni. Le terrazze, le cucine, i magazzini si tingono di rosso. Dalle travi pendono i peperoni cruschi.
Il Maggio di Castelmezzano accade a settembre.
Ho due versioni di questo ribaltamento di calendario. ‘Non avevamo più la banda. Non può esserci festa senza musica – mi spiegano – Avvenne un secolo fa. Doveva venire la banda da Pietrapertosa. Ma a giugno, festa di Sant’Antonio, i musicisti dovevano suonare al loro paese. Fu così che venne deciso di spostare la festa a settembre...
continua a leggere sul blog di Andrea Share

11 set 2012

Matrimonio da 5 milioni di dollari in Basilicata

,
A leggere i giornali di gossip e agenzie stampe sembra che Bernalda sarà luogo di un altro matrimonio VIP. A sposarsi saranno il cantante  Justin Timberlake e Jessica Biel.
La coppia statunitense è stata già ospite di Palazzo Margherita e hanno girato tranquillamente per le vie di Bernalda,quindi niente di nuovo. La nota mi colpisce per il presunto budget del matrimonio. Circa 5 milioni di di dollari.Periodo presunto ottobre, quindi mettete a caricare le batterie delle vostre macchine digitali e dei vostri smartphone...


 Ecco i comunicati  de La Presse e OK USA
Los Angeles (California, Usa), 11 set. (LaPresse) - Justin Timberlake e Jessica Biel sono in
Share

10 set 2012

le meridiane di Basilicata

,
Roccanova (PZ) Meridiana posta nella piazza principale

La meridiana è lo specchio del cosmo il cui meccanismo si rivela con luce e ombra. (GZM)

Gli antichi orologi solari, o meglio conosciuti come meridiane, sono tra gli strumenti di un tempo passato che ancora suscitano curiosità e fascino. Il sole, il tempo, l'immobilità apparente sono parte di una dimensione temporale che non ci appartiene più ma con la quale, alle volte, ci ritroviamo a confrontarci.
La pubblicazione “Meridiane di Basilicata” di Lucio Saggese, raccoglie, fotografa, racconta un
Share

7 set 2012

Era il 1972 e gli Stormy Six cantavano di 3 fratelli contadini a Venosa

,
Chi come me ha amato gli Stormy Six gruppo riconoscibile per la loro unicità tra canzone politica e rock progressivo, capace di suonare del buon rock italiano, e magari ha nelle vene un pò di sangue lucano sarà certamente emozionato nel riscoprire questa canzone, i tre fratelli di Venosa . La canzone fa parte del loro secondo albun, L'Unità, uscito nel 1972 (già! 40 anni fa...) concept album che rilegge  in chiave antiretorica parte del Risorgimento italiano.




Faceva molto caldo in Lucania
nel Luglio ottocentosessantuno
Share

Qualche notizia sugli osco lucani, tra i primi abitanti della zona dell'Aviglianese e ... non solo

,
Popolazioni dell'Italia antica - I millennio a.C. .
 verde chiaro: Popolazioni celtiche;  
giallo: Camuni;  
verde scuro: Reti;  
bordeaux: Veneti;  
verde marcio: Liguri;  
viola: Etruschi; 
rosso: Latino-Falisci e affini;  
blu: Osco-Umbri;  
arancio: Illiri;  
verde: Nord-Piceni. - 
Espansione Osca: V secolo a.C., 
Invasione Celtica: V-IV secolo a.C. 
Fonte: Delia Guasco - Popoli italici - L'Italia prima di Roma, Giunti editore 2006
Interessante nota di Avigliano Avellana, un profilo Facebook che fa riferimento alla cittadina lucana di Avigliano, che qui volentieri pubblico:
Quasi il 30% dei vocaboli del dialetto aviglianese sono di origine osco lucana ed enotria, il restante 51% latina e poi molti di origine longobarda e normanna, qualche termine di origine spoagnola ed anche araba mutuata dal periodo normanno-svevo.

Ma chi erano gli Osco Lucani?

Probabile che il nome Lucania deriva dal termine osco lukon che significa lupo, infatti la popolazione lucana era appartenente al ceppo italico e di lingua osca, che giunse, nel V secolo a.C., nella terra che da essi prese il nome di Lucania, territorio genericamente compreso tra i fiumi Sele,Bradano, Laos e Crati, fino ad allora chiamato dai Greci Enotria.

La teoria fa riferimento all'uso delle popolazioni sabelliche di adottare un animale totemico come guida nelle loro migrazioni, secondo l'uso della Primavera sacra; tuttavia, proprio
Share

3 set 2012

"Tutta la poesia della Basilicata..." speciale de Il Giornale

,
L'intero articolo si avvolge in una ricerca della parole che diano il senso della terra di Basilicata, bellezza, meraviglia, sorpresa. Si ha l'impressione che l'inviato de Il Giornale sia rimasto sorpreso nel trovare qualcosa che non si aspettava e che lo intimamente colpito. «Lo vede, sembra la Cappadocia con i suoi pinnacoli oppure l'Arizona con i canyon, ma né in Turchia né nell'Ovest americano hanno queste ginestre e i fichi
Share

2 set 2012

Metaponto, uomini epici e luoghi leggendari. Racconti d'estate

,
Quando ero piccolo, dopo aver trascorso i pomeriggi in partite infinite, escursioni ed esplorazioni, che solo a pensarci anni dopo ancora non mi capacito di come sia riuscito a sopravvivere e ad uscirne praticamente illeso, capitava che nelle tarde serate d'estate si ascoltasse gli anziani che raccontavare storie e leggende. I racconti si riempivano di monachicchi, lupi mannari, spiriti, anime, palazzi magici. Nessuno contestava la veridicità delle storie, l'autorevolezza dell'anziano non si discuteva e pareva che queste avventure lui le avesse vissute sul serio.
Ma una particolarmente mi colpiva e riascoltavo con piacere, era la storia della nascita di Metaponto e del mulino sotterraneo che macinava l'oro nei pressi delle Tavole Palatine.
Naturalmente le storie ogni volta subivano variazioni, tagli, aggiunte e personalizzazioni, i nomi erano vaghi e indefiniti,  ma la sostanza era quella. Ho ritrovato, con grande piacere e un pizzico di malinconia, su una rivista " LA BASILICATA" del 1928, la versione forse originale e ispiratrice di quei racconti .

La nascita di Metaponto
Dopo tre giorni e tre notti, il mare era sempre più nero di sdegno e di tempesta. Dalle 90 navi partite da Troia per tornare a Pilo, l'unica che non fosse stata ancora travolta dai flutti furibondi era quella sulla quale si trovava Nestore, il vecchio re cui il fato non voleva concedere la gioia del ritorno. Erano con lui i più arditi, e tra essi Epeo, il prodigioso costruttore del cavallo di legno, nel cui ventre s'erano

Share

1 set 2012

il social viaggio di Roberta Milano in #Basilicata

,
Roberta Milano racconta il suo viaggio tra le terre lucane, in una sequenza di immagini e tweet.
Share

3 ago 2012

Lukania: il nuovo video dei Krikka Reggae

,
Lukania, il nuovo video della Kirkka Reggae, diretto da un altro talento emergente lucano, Giuseppe Marco Albano, è un atto d'amore verso la propria terra.
Buona Basilicata


Share

La Basilicata e le Olimpiadi di Londra

,
Le Olimpiadi di Londra 2012 vede gareggiare  290 atleti italiani, di cui 164 sono uomini e 126 donne. Scorrendo le provenienze geografiche degli atleti scopro che la Lombardia è presente con 49 atleti, il Lazio con 37 atleti, la Toscana con 28, la Campania con 22 , Liguria e e Veneto 19, Emilia Romagna 18, Sicilia 15,  Tentino 12, Marche e Piemonte 11. Tra le regioni assenti  la Basilicata in compagnia di Molise e Val d'Aosta.
In realtà un pezzo di Lucania sarà presente a Londra, anche se in maniera indiretta grazie al ciclista Svizzero Fabian Cancellare e al pugile Roberto Cammarelle.
Il nonno paterno di Fabian Cancellara si trasferì in Svizzera da Atella, paese in Provincia di Potenza. Il padre Donato è invece nato a San Fele, (PZ) e a 18 anni è emigrato in Svizzera.
Roberto Cammarelle è nato a Milano ma i suoi genitori sono lucani  (il padre Angelo è originario di Rionero in Vulture[1]; sua madre, Giovanna Caraffa, è di Scalera frazione di Filiano[2]) i quali emigrarono a Cinisello Balsamo prima della sua nascita.

Un grosso in bocca la lupo a tutti gli atleti ma in particolar modo a Fabian e Roberto. Share

21 lug 2012

La Basilicata e la Mucca del sole24ore

,
Il Sole24ORE - 08 luglio 2012
-Toh! Guarda c'è una mucca!
-Embè, che c'è di strano?
-Niente, ma c'è una mucca libera a passeggio che va per i fatti suoi.
-Le mucche dovrebbero stare nelle stalle a fare latte nei loro recinti 3x3! Invece ecco un pò di mucche che fanno ... una scampagnata.
Chi ha avuto la fortuna, come in un elogio alla lentezza, di viaggiare nella Basilicata senza fretta sarà capitato di incontrare una mucca e magari di fermarti chiedendole di farti passare.
Immagino il giornale economico ilsole24ore che racconta  di una terra in cui le mucche ( e non solo) vanno dove piace a loro e mangiano ciò che la terra offre. Immagino i loro lettori che leggono di mucche e
Share

20 lug 2012

Wall Street International: Matera- una sogno durato anni

,
Un reportage di viaggi del Magazine Wall Street International fa una capatina in Basilicata e titola : "Matera un sogno durato anni. " Un titolo che si comprende meglio nella frase iniziale dell'articolo : Molti anni fa, non mi ricordo quanti, avevo letto il libro di Carlo Levi “ Cristo si è fermato a Eboli”. E queste poche righe del libro mi hanno fatto nascere il desiderio di conoscere Matera. Alla fine il sogno della giornalista si è realizzato ma non si è fermato solo a Matera. Ha continuato questo viaggio fino alle Dolomite Lucane e sembra che la realtà non sia stata meno affascinante dei suoi sogni.
Leggi l'articolo del WSI Magazine
Share

17 lug 2012

la Repubblica Indipendente Assoluta dei Piani Sottani (Basilicata)

,
OGGI -a cura di Pino Aprile - anno?
OGGI -a cura di Pino Aprile - anno?
"QUANDO MULIERI FECE LA REPUBBLICA" di Franco Sernia.
(scritto del 2009, su Basilicata Regione)
 Negli anni Cinquanta San Marino non era la sola repubblica indipendente, all’interno della Penisola Italiana. Ce n’era un’altra, tanto piccola da guiness dei primati. Con un territorio di quattromila metri quadrati, e una popolazione di venticinque anime. Ma senza una costituzione e un ordinamento giuridico scritto. Un uomo accentrava tutti i poteri. Un uomo che oggi è un vecchio patriarca di 85 anni,  dall’aspetto ieratico per quella lunga barba bianca che gli scende fino allo sterno: Michele Mulieri. La " Repubblica dei Piani Sottani "-come fu denominata nel fervido decennio dopo la seconda guerra
Share

16 lug 2012

Il Maestro e Palazzo Margherita. Il borgo di Coppola

,
Bella Italia di Luglio propone una visita in Basilicata. Indovinate dove? A Bernalda (MT), definita come il Borgo di Coppola. 10 pagine di consigli e proposte di itinerari tra le vie del borgo, alle coste ioniche, ai calanchi. Non mancano aspetti culinari, descrizioni paesaggistiche e storico artistiche. Mi piace un titolo: il maestro e palazzo Margherita. Bisogna dare atto alla giornalista che oltre ai titoli... ad effetto, il reportage ha mantenuto fede alla quotidianità del borgo ormai di... Coppola Share

2 lug 2012

Una Bruna sempre più fashion

,
 

La Festa della Bruna su RAI 5 per tutta l’estate Dall'ufficio stampa della RAI ...la Festa della Bruna quest’anno c’è stata la svolta… televisiva. L’ufficio stampa della RAI fa sapere che “la Basilicata diventa “all digital” e Rai5 festeggia l’evento producendo uno speciale documentario su una delle feste popolari più
Share

6 giu 2012

Palazzo Margherita: il capriccio di Coppola...

,
Il Capriccio di Coppola, così è definita  l'avventura in Basilicata dei Coppola
da Sibaritissimo ( trad. amante del lusso o di piaceri raffinati),  un blog spagnolo il cui intento è di descrivere " migliori alberghi in Spagna e nel mondo, ristoranti, viaggi da sogno, delizie per il palato, la più recente tecnologia, il miglior vino o di whisky, profumi, moda, le macchine più spettacolari, orologi straordinari..."

Al di là della interpretazione del titolo, il
Share

Rai Storia racconta la Basilicata

,
Ogni sera, da lunedì 4 giugno a venerdì 8 giugno, alle20.00, Rai Storia, digitale terrestre e TivùSat,racconteranno Basilicata.
Un viaggio tra le tradizioni, le storie, i primi reportage alla scoperta della regione attraverso i filmati delle Teche Rai. 
Uno sguardo sulla tv degli anni ‘60 e ‘70 per mostrare il ritratto di una regione impervia ma operosa, ricca di cultura e tradizione, apparentemente isolata ma pronta alla corsa allo sviluppo e all’accoglienza. 

I TEMI DELLE PUNTATE:
  • IL CAMMINO DELLA BASILICATA  
  • LA CITTA’ DEI SASSI: MATERA 
  • LE COSTE DELLA LUCANIA LA CULTURA E LE TRADIZONI DELLA BASILICATA RITORNO AL PRESENTE
leggi il comunicato e la programmazione Share

1 giu 2012

Il Vino e un Sud che non ti aspetti! Per chi non lo conosce...

,
Leggo su un sito specializzato in vini un titolo che forse voleva essere un complimento ma che in realtà denota una mancanza di conoscenza di territori e uomini.
Un titolo che si ferma alla superfice delle notizie. Di quelle che fanno scalpore e audience, le notizie negative.
Un titolo "Un sud che non ti aspetti" significa che dalla terra del Sud ti aspetti solo negatività e quando accade qualcosa di diverso  diventa fonte di sorpresa!
Beh, chi il sud lo vive e lo conosce non si meraviglia se un vino meridionale vince l'oscar dei vini. Non si meraviglia se un territorio produce anche prodotti di eccellenza. Si meraviglia, invece, di come queste notizie non vengano mai comunicate e trasmesse. Comunque voglio fare i complimenti ai vini meridionali e lucani che sono stati premiati agli oscar 2012.
 "...Tra i vini, sono risultati vincitori del premio più ambito, l'aglianico rosato "Il Rogito" di Cantine del Notaio per la categoria miglior vino rosato.
Un rosato quello lucano che mi piace definire atipico..."
Atipico come la Basilicata e il Sud diversamente raccontati? Share

22 mag 2012

Segni cileni sui muri lucani: las Brigadas Murales

,
Bernalda, Murales della Brigada Pablo Neruda, 1976
Correva l'anno 1976, impera la DC e Andreotti succede a Moro.
A Milano nasce Radio Popolare e a Rimini si scioglie Lotta Continua.
Eddy Merckx, Gimondi, Panatta, Niki Lauda riempiono le cronache sportive.
Lo stato è in guerra contro il terrorismo sia rosso che nero. Le fabbriche, le scuole, le università sono scenari di scontro ideologico e le strade si macchiano di sangue.
La piccola e sconosciuta Basilicata, apparentemente immobile, sopravvive a se stessa, coabitano  le grandi riforme agrarie, le visioni industriali di Mattei e il folklorismo antropologico di Levi e De Martino. La sinistra resiste al dominio dell'imperatore Emilio Colombo.
Una sinistra che prova a reggere anche con l'aiuto di  simboli e i segni del mondo esterno.
Qualche anno addietro alla festa dell'Unità a Bernalda (MT) si esibiscono gli Inti Illimani, simbolo delle resistenza e della soffrenza di un intero popolo. Giungono da tutto il sud per ascoltarli.
Gli Inti Illimani "...si fermarono a Bernalda per alcuni giorni dopo il concerto, ospiti nelle case dei giovani comunisti e delle loro mamme che fecero sentire tutto il loro caloroso affetto a quei giovani profughi. "
La Brigadas Muralista Pablo Neruda giunge in Basilicata, 3 anni dopo il golpe cileno
Share

21 mag 2012

Seasons in Basilicata. Quando un viaggiatore incontra una esperienza indimenticabile

,
Un anno passato in una remota località del sud italiano, ricca di personaggi locali e particolari,  un posto molto diverso dal più "gentrified" del nord Italia di Toscana e Umbria.
 Il premiato scrittore di viaggi e illustratore David Yeadon si imbarca con la moglie, Anne, in una esplorazione della natura selvaggia, nel "mondo perduto" della Basilicata, regione meridionale dello stivale d'Italia. locali.

La coppia si stabilisce nel borgo antico e affascinante di Aliano, dove fu imprigionato Carlo Levi, autore del Cristo si è fermato a Eboli, durante la seconda guerra mondiale per le attività anti-fasciste.
Gli Yeadons si trovano immersi nel ricco arazzo

Share

13 apr 2012

Avanti il prossimo! Timberlake e Biel sposi a Bernalda (Basilicata)?

,
La prossima estate sembra che la Basilicata e la cittadina di Bernalda saranno di nuovo teatro di un evento mondano di risonanza planetaria.
Dopo il matrimonio di Sofia Coppola, un'altra coppia dello star system avrebbe  scelto questo lembo di sud Italia.
Sembra,  a sentire i bene informati, che Justin Timberlake e Jessica Biel avrebbero scelto Bernalda e Palazzo Margherita  per celebrare il proprio matrimonio.
Che dire, se lo faranno saranno i benvenuti, altrimenti ce ne faremo una ragione!

Starlet Time scrive: Il cantante e attore, insieme alla bella Jessica sono passati
Share

Indiana Jones canadesi, australiani e norvegesi nel Vulture

,
Il Progetto Vultur è un'indagine archeologica della zona Vulture del nord Basilicata che coinvolge sia di scavo e indagine. Si tratta di una squadra di archeologi provenienti da Canada, Australia e Norvegia. Le ricerche si concentreranno sulla frontiera lucana, zona individuata come sfera di interazione culturale pre-romana  e di successiva stabilità tardo romana.

Share

12 apr 2012

“U uattenniére" - Le cascate della Basilicata

,

Le cascate di San Fele “U uattenniére”, si trovano lungo il corso del torrente Bradanello.Ancora oggi si notano resti di una dozzina di antichi mulini ad acqua e il sentiero che li collegava era parte di quella che veniva denominata la via del grano, che dalla Puglia portava il prezioso cereale verso la Campania.
Inoltre vi si trovano i resti di un'antica “gualchiera” - impianto preindustriale per la lavorazione, follatura e pulitura della lana. macchina utilizzata in antichi opifici costruiti a ridosso delle cascate proprio per sfruttare la forza dell'acqua, che cadendo su pale di legno mettevano in movimento dei magli che "battevano" la lana
Share

29 mar 2012

I matrimoni "Bizzarri" della Basilicata visti dalla CNN

,
Descrizione degli eventi bizzarri su www.ccngo.com

Tanti sono stati i termini usati per definire la cultura immateriale in Basilicata, tanti i modi per classificare i suoi riti e le sue tradizioni ma "bizzarri" mai!
Questa è la prima volta che lo sento e lo leggo.
Ad essere oggettivi alcne tradizioni lucane viste con gli occhi dell'estraneo/forestiero hanno un che di particolare e suggestivo, dal sapore arcaico con punte di stravanganza, ma che addirittura il rito del Matrimonio degli Alberi, conosciuto come il Maggio, venisse classificato tra i 10 eventi più bizzarri
Share

26 mar 2012

Venite a Morire a Matera...STAND BY ME VINCE IL NASTRO D'ARGENTO 2012

,
Giuseppe Marco Albano mentre riceve il premio

Bravo!Bravi! Quest'anno ha vinto! L'anno scorso arrivarò tra i finalisti con un altro corto ma per un pelo.... Quest'anno ha affondato il colpo vincendo il Nastro D'argento, e prima collezionando in giro per il mondo decine di premi nei più prestigiosi festival e una candidatura ai David di Donatello.
Il Nastro d'Argento è infatti con il Davide  il più prestigioso riconoscimento cinematografico nel nostro Paese. Il pluripremiato corto è un prodotto made in Lucania DOC ed è un miracolo creativo e produttivo.
Share

17 mar 2012

Il fischietto magico di Matera

,
Il Fischietto Magico di Matera



In Italia esistono diverse zone in cui vengono prodotti fischietti, ogni luogo però ha nella propria tradizione e cultura l'uso di colorazioni e forme diverse per contraddistinguere il proprio fischietto. Nella città di Matera si chiama "Cuccù" ed ha la forma stilizzata di un gallo ed è in genere bitonale.

I fischietti nella tradizione hanno sempre avuto un valore scaramantico e anche il cuccù aveva una funzione apotropaica. Si teneva dentro casa, sul camino o venivano murati nei camini per allontanare dalle abitazioni gli
Share

15 mar 2012

L'indennizzo per il petrolio della Basilicata: l'amaro lucano...

,
In passato, quando appariva un articolo sulla Basilicata sembrava un evento eccezionale. Oggi sempre maggiore è l'attenzione verso questa terra e gli articoli e approfondimenti dei media nazionali e extranazionali sono all'ordine del giorno. Vuoi la scoperta e la curiosità per una terra ai più sconosciuta, vuoi per il petrolio, l'acqua,la famiglia Coppola , fatto sta che appaiono notizie sulla Basilicata anche dove non ti aspetti, tipo un giornale che tratta temi di motori e auto. E l'articolo non descrive le location lucane dove molte case automobilistiche hanno girato i loro spot, vedi mercedes, ferrari,
Share

8 mar 2012

Grifoni appaiono nei cieli lucani

,
Grifone raro nel Parco Appennino Lucano
Una piccola colonia riproduttiva del Grifone (Gyps fulvus) si è insediata spontaneamente Parco Nazionale dell'Appennino Lucano



L'evento, di rilievo nazionale con importanti risvolti scientifici e conservazionistici, è un straordinario evento.Il Grifone pur presentando una grande apertura alare tra i 2,4 - 2,8 m, con una lunghezza corporea di 95 – 105 cm e un peso di 4 – 6 kg.
Il suo è un aspetto fiero ma è del tutto innocuo.
Si tratta, infatti, di una specie necrofaga che si nutre di animali morti e che non svolge nessuna predazione attiva, anzi svolge un importante ruolo positivo nelle catene trofiche eliminando carcasse di animali già morti.
Il grifone si trova in Marocco, Algeria, Spagna , Sardegna, lungo
Share

29 feb 2012

Basilicata land to land (5). L'uomo delle scarpe antighiacchio

,
L'uomo con le scarpe antighiacchio 
Vincenzo e la sua invenzione: le scarpe catenate

Ho scoperto questo video su facebook e ho chiesto informazioni. L'arzillo vecchietto si chiamava Vincenzo e le foto sono state scattate nei giorni della grande nevicata di febbraio, nel paese di Castelsaraceno, Un borgo incastonato tra i monti Raparo e  Alpi, a cavallo tra i due parchi nazionali lucani, quello del Pollino e quello dell'Appennino. 

Non ci si libera di una cosa evitandola, ma attraversandola.(C. Pavese)
Vedendo queste immagini, Vincenzo mi è sembrata un personaggio che non
Share

27 feb 2012

Risorgimento malato: una rivoluzione apparente

,
QuotidianodellaBasilicata 27/02/2012
Il Quotidiano della Basilicata, domenica 26 febbraio,  e un articolo sul  Risorgimento che definisco malato e incompiuto. Spunti anche sul mito del brigante e su una rivoluzione passiva

Ecco l'articolo:
Se è vero che nomina sunt consequentia rerum, il nome risorgimento è conseguenza di cosa? Della rinascita dai tempi bui post-restaurazione e di liberazione delle genti italiche ? Un risorgere verso un nuovo e luminoso periodo?
Ma questa presunta lucentezza è sopratutto il riflesso di un grande poema epico composto da narrazioni, da racconti, da leggende, da imprese di grandi e piccoli eroi che hanno contribuito a creare il mito di fondazione della nazione/stato Italia.
Una storia/saga del Risorgimento tramandata con la volontà
Share

24 feb 2012

Elogio alla lentezza e alla bellezza

,
A molti che son capitati in una terra, come la Basilicata, dove il ritmo lento è sovrano, e il festina lente è una filosofia, è sembrato di vivere in un ambiente lontano dalla modernità a dai tempi attuali.

Poi, magari scopri che questi stessi che ti hanno mosso questa critica,  hanno pagato una vacanza per vivere le medesime situazione...mascherate.

Bisognerebbe educare la gente alla bellezza:
 perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.(Peppino Impastato)

Mi son spesso domandato perchè in tanti non si  accorgono della bellezza che li circonda. E mi interrogo:
ma, poi, la bellezza la percepiamo o è indotta? 
E' un territorio quando acquisisce appeal? 
Chi certifica la bellezza di uno spazio se la bellezza è soggettiva? 
E la fretta annulla il senso del bello?

Per me aveva ragione Herman Hesse: "l'eccessivo valore che diamo ai minuti, la fretta, che sta alla base del nostro vivere, è senza dubbio il peggior nemico del piacere."

Comunque lo spunto per scrivere queste considerazioni sulla lentezza elogio alla bellezza mi è nato leggendo un esperimento sociale fatto dal Washington post:
...Un uomo era seduto in una stazione della metropolitana di Washington DC e iniziò a suonare il violino, era un freddo mattino di gennaio. Suonò sei pezzi di Bach per circa 45 minuti. Durante questo lasso di tempo, poiché era l'ora di punta, è stato calcolato che 1.100 persone sarebbero passate per la stazione, la maggior parte di loro sull ' intento di andare a lavorare. Passarono tre minuti e un uomo di mezza età notò che c'era un musicista che suonava. Rallentò il passo, si fermò per alcuni secondi, e poi si affrettò per riprendere il tempo perso. Un minuto dopo il violinista ricevette il primo dollaro di mancia: una donna lanciò il denaro nella cassettina e, senza neanche fermarsi, continuò a camminare.
Pochi minuti dopo qualcuno si appoggiò al muro per ascoltarlo, ma poi guardò l'orologio e ricominciò a camminare. Chiaramente era in ritardo per il lavoro. Quello che prestò maggior attenzione fu un bambino di 3 anni. Sua madre lo invitava a sbrigarsi, ma il ragazzino si fermò a guardare il violinista. Infine la madre lo trascinò via ma il bambino continuò a camminare girando la testa tutto il tempo. Questo comportamento fu ripetuto da diversi altri bambini. Tutti i genitori, senza eccezione, li forzarono a muoversi. Nei 45 minuti che il musicista suonò, solo 6 persone si fermarono e rimasero un po '. Circa 20 gli diedero dei soldi, ma continuarono a camminare normalmente. Tirò su $ 32. Quando finì di suonare e tornò il silenzio, nessuno se ne accorse. Nessuno applaudì, né ci fu alcun riconoscimento.
Nessuno lo sapeva ma il violinista era Joshua Bell, uno dei musicisti più talentuosi del mondo. Aveva appena eseguito uno dei pezzi più complessi mai scritti, su un violino del valore di $ 3.5 milioni di dollari. Due giorni prima che suonasse nella metro, Joshua Bell fece il tutto esaurito al teatro di Boston, dove i post in media costavano $ 100. Questa è una storia vera. Joshua Bell era in incognito nella stazione della metro, il tutto organizzato dal quotidiano Washington Post come parte di un esperimento sociale sulla percezione, il gusto e le priorità delle persone. La prova era se in un ambiente comune ad un'ora inappropriata: percepiamo la bellezza? Ci fermiamo ad apprezzarla? Riconosciamo il talento in un contesto inaspettato?
Una delle possibili conclusioni di questa esperienza potrebbe essere:
Se non abbiamo un momento per fermarci ed ascoltare uno dei migliori musicisti al mondo suonare la miglior musica mai scritta, quante altre cose ci stiamo perdendo ?






Share

Basilicata un viaggio ai confini dell'Italia e sorridete sempre

,
Il racconto di viaggio Valentina sullaBasilicata per caso, invitata ad un matrimonio di due amici scopre una terra ai confini dell'Italia. Il racconto viene preso da un blog di viaggi e lo inserisce come viaggio del mese.
"La Basilicata è una regione tutta da scoprire, terra di paesaggi da film western, di parchi naturali incontaminati, dove le tradizioni popolari regnano incontrastate sulla vita delle persone. Una terra dove si mangia e si beve in gran quantità, dove ammirare un tramonto
Share

23 feb 2012

@basilicata bella scoperta e la tweet-Bit

,
Share

14 feb 2012

Un amico sospeso tra Basilicata e Brasile

,
Riprendo per intero, non me ne vogliano a SportPuglia.it, l'articolo-intervista a Milton, un amico e anche un fratello con cui sono stati molti i momenti intensi di condivisione nel bene e nel male. Oltre che nel basket, memorabile anche la sua rubrica settimanale in cui si firmava Garrincha Piru, scritti durante il suo ultimo anno in Basilicata e in Europa, prima di tornare in Sud america dopo una breve parentesi africana.
L'intervista è di qualche giorno fa ed io la riprendo come un omaggio a lui, ai tanti amici, e al senso profondo dell'amicizia.

Saudade lucana: Milton Nucci
09/02/2012 - Domenico Piccione - Sportpuglia.it
Chi va al Sud piange due volte : quando arriva e quando va via. Fotografia migliore non poteva esserci per descrivere l’esperienza di Milton Nucci, ala-pivot brasiliana, trapiantata per quasi un decennio in
Share

12 feb 2012

la neve della Basilicata

,
La neve in Basilicata ecco una galleria fotografica di Repubblica.it 

4 mele di neve- fonte Repubblica   autore Giuseppe Melillo 


Share

8 feb 2012

A spasso tra le stanze ...segrete di Casa Coppola in Basilicata

,
Il Wall Street Journal dedica un ampio articolo, direi un reportage, alla residenza italiana di Francis Ford Coppola. E' un reportage di viaggio tra le stanze e gli angoli di un palazzo che trasmette sensazioni, profumi e rimanda alle atmosfere tipiche del mediterraneo. Un palazzo nobiliare con storie e leggende che sembra aver atteso per decenni che qualcuno lo aprisse la mondo. E che magari, come in tutte le fiabe, una principessa si sposasse.
Avrei qualcosa da dire, sopratutto quando l'articolo racconta il mondo fuori dal palazzo,!Ma va bene così, per questa volta guardiamo il bicchiere mezzo pieno, anzi 3/4 pieno!!!

Speciale del Quotidiano della Basilicata

 Un ottimo speciale è stato fatto anche dal Quotidiano della Basilicata che comunica l'imminente apertura della struttura, e continua così negli approfondimenti e nel seguire le evoluzioni lucane della " Corte dei Coppola" , mentre Repubblica si "limitata" a riproporre le foto del WSJ






Ecco l'articolo del Wall Street Journal tradotto in italiano con corredo originale di foto.

THE COURT OF COPPOLA
Con l'aiuto del leggendario designer francese Jacques Grange, Francis Ford Coppola ha trasformato un palazzo del 19 ° secolo, nella italiana città natale della sua famiglia in un grand hotel con il fascino e la raffinatezza della Belle Époque
Fa un certo effetto il risvegliarvi nella camera da letto di Sofia Coppola nel Palazzo Margherita, ti fa sentire un po' come una principessa. Le pareti e gli alti soffitti sono dipinti con oro trompe l'oeil e finto marmo trellising, le porte alte con lunghe tende bianche si aprono su un terrazzo e un giardino recintato di sotto, e il letto è enorme. E 'ancora più dolce quando il cameriere passando, lascia una sottile scia odorosa di agrumi e
Share

Molto Brava Anne. Una pittrice scozzese tra le vie di Pisticci

,
Anne: painting in the street
Brava, veramente brava!
MoltoBrava è anche il nome del suo blog, un diario, anche fotografico, di una artista che ha deciso di vivere in una paese della Basilicata, Pisticci.  

" La mia vita come un racconto. Un blog sul vivere in un piccolo paese in Italia, di essere un artista e di tutte le cose divertenti che
Share

4 feb 2012

Parigi, Zagarol? No il tango è a Matera.

,
Chi non ha mai intravisto qualche scena di Ultimo Tango a Parigi?  Ma chi ha perso Parigi si sarà rifatto con Ultimo Tango a Zagarol, con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.
Per quei pochissimi che hanno perso entrambi i film, c'è possibilità di ...redenzione.
Sembra infatti che dopo le ambientazioni tanghere a Parigi di Marlon Brando e a Zagarol della coppia siciliana, la prossima ambientazione al sapore di tango dovrebbe essere  Matera. L'interprete Miguel
Share

3 feb 2012

Meraviglia Italiana: 17 volte Basilicata, ma ...

,
Bisogna partire dalla premessa che qualsiasi catalogazione crea sempre dei buchi. Una classifica lascia sul campo dei feriti, degli  scontenti che, a ragion veduta,  reclamano e contestano i criteri di valutazione. E non incassano il colpo in silenzio.
Ma in questa classifica delle Meraviglie italiane si mettono in evidenza particolari siti e paesaggi culturali sconosciuti ai più. Appaiono dei luoghi ed eventi che meritano realmente attenzione e valorizzazione ma
Share

1 feb 2012

Quando i fascisti in Basilicata uccisero una donna che allattava il suo neonato.

,
Perchè pubblico questo post?
Perchè la memoria serve agli uomini e il ricordo è una delle poche cose che unisce i nostri figli ai nostri genitori e noi siamo la voce di questo filo. E' un antico patto tra generazioni.
Perchè una data non è un semplice numero e un fatto non è una semplice storia. Sono memoria.
Perchè c'è il rischio di essere Paese di contemporanei senza antenati né posteri perché senza memoria di se stesso, per citare una frase che ho letto tanto tempo fa da qualche parte.

Correva il 1923, anno in cui saranno sciolti tutti i partiti diversi dal Partito Fascista.

Era il 31 gennaio e il calendario non ricordava nessun santo particolarmente noto a tutti i cristiani.

Ma in un paese della Basilicata quello che poteva sembrare un giorno come tanti e uguale se stesso nella ciclicità di un luogo meridionale, si rivelò un giorno talmente infausto da restare impresso
Share

29 gen 2012

Volare in basilicata ...si può anche senza aerei

,
In Basilicata manca l'aereoporto, ma nessuno potrà mai accusare i lucani di non avere una relazione stretta con il volo e di aver paura dell'aria. Da alcuni anni è presente un grande attrattore sulle Dolomiti lucane conosciuto come il volo dell'angelo che attira ogni estate migliaia di persone pronte a  provare l'ebrezza di essere agganciati ad un filo e lanciati nel vuoto per centinaia di metri. I video su Youtube sono tanti e i commenti sono positivi. Anche le ricadute
Share

27 gen 2012

Raccontare il Sud da Pasolini a Olivetti invitando Calvino

,
DALL’ULTIMO NUMERO DI VITA E PENSIERO (gennaio 2012), bimestrale cattolico legato a all'Università Cattolica del Cuore, un articolo sulle narrazioni che attraversano il Sud e la Basilicata.

Entrambi lucani, Giuseppe Lupo e l'attore e regista Rocco Papaleo dialogano sul senso delle narrazioni del Mezzogiorno. Tra mito e modernità, parole e immagini sul destino di un luogo fino a pochi decenni fa lontano dalle rotte della civiltà
Share

23 gen 2012

"l Gnummuriedd", il sole24ore e le magie lucane

,
"Gnuummuried" cotti (fonte CEA Bernalda Metaponto)
Il Sole24ore ritorna in Basilicata con un articolo le cui espressioni riprendono il tono della magia, del sogno, dell'onirico. Quasi una realtà indefinita e indefinibile. Una geografia emozionale.
L'ultimo articolo è un piccolo viaggio tra i sapori dei "gnummuriedd" che parte da Carlo Levi e il suo Cristo fino a Papaleo e il suo costa-costa.

Magie lucane
"Prima delle cartoline picaresche coast to coast di Rocco Papaleo, dalla Basilicata ci sono arrivate quelle di una terra senza dolcezza di
Share

19 gen 2012

liberalizzare taxi, notai, farmacie? Ma anche la Basilicata e il suo petrolio

,
Attraverso un tweet di Sabina Guzzanti (#sabinaguzzanti) leggo : tutti a pensare ai taxi invece hanno sacrificato la Basilicata e i suoi abitanti? 
Che  succede?
Il tweet mi rimanda ad un articolo de Il fattoquotidiano che titola in maniera esplicita : Nel decreto liberalizzazioni spunta la norma “libera-trivelle”
In buona  sostanza  nella bozza del decreto liberalizzazioni  si prevede un sostanziale via libera alla
Share

18 gen 2012

STOP SOPA e PIPA

,
Stop Online Piracy Act (SOPA) e PROTECT IP Act. Sono i nomi delle due proposte di legge, attualmente in dibattito negli Stati Uniti, contro le quali oggi il web protesta superando i confini americani, per unirsi contro
Share

16 gen 2012

Vinci una crociera ...con naufragio

,
Esco fuori dagli argomenti consueti del blog, ma dopo aver visto la prima e la quarta di copertina del Gazzettino del Nord Est non sono riuscito a trattenermi!
In prima pagina il titolone sul naufragio sui dispersi della nave Costa Concordia sulle coste dell'isola del Giglio, in quarta la pubblicità VINCI UNA CROCIERA...
Mi  chiedo che cosa aveva in mente
Share

13 gen 2012

Tra 3 anni o 3 secoli: Sinisgalli ritorna nella sua Montemurro (Basilicata)

,
“CIVILTÀ DELLE MACCHINE”
negli anni di Leonardo Sinisgalli
(1953-1958)
Da leonardosinisgalli.it leggo:
Dopo tre decenni Leonardo Sinisgalli ritorna a casa.
Il suo presagio fu di tre anni o tre secoli. Risultati e prospettive di un trentennale non scontato.
Dopo trenta anni dalla morte, diventa realtà il desiderio che Leonardo Sinisgalli affidò al suo testamento, ovvero che la sua casa natale diventasse un museo, coi suoi libri e le sue cose a disposizione di appassionati e studiosi. Si chiude così il 2011, l’anno che ha segnato l’avverarsi di questo sogno, anche se non proprio come l’intellettuale di Montemurro aveva immaginato ma con un progetto ben più ampio e articolato.
“Ritornerò, fra tre anni o tre secoli, tra raffiche di grandine nel mese di giugno”, era il presagio che ha lasciato scolpito sulla sua tomba, e invece ritorna dopo tre decenni, VAI ALL'ARTICOLO COMPLETO Share

I campanacci di San Mauro e i Kukeri bulgari

,
Kukeri (fonte: eliznik.org)
Festa dei Campanacci San Mauro (fonte Mediateca Prov. MT)
Che c'entrano i Campanacci di San Mauro Forte e il Kukeri in Bulgaria?
A San Mauro Forte, nel cuore della Basilicata, i campanaci richiamano antichi riti sopravvisuti ai tempi e agli stessi uomini.Il collegamento non è solo simbolico tanto che quest'anno una delegazione bulgara sarà ospite dei...Campanacci ( vedi programma). Il Kukeri ha molte similitudini con i travestimenti e con i suoni presenti ai Campanacci di San Mauro e non solo; pensiamo anche ai Mamuthones della Sardegna. Tutti segni che scorrono su un filo sottile che attraversa l'Europa, la sua storia e le sue genti.
... Nella tradizione bulgara il Kukeri è un rituale che
Share

12 gen 2012

Linea Verde alla scoperta della Basilicata Verde

,
PUNTATA DI LINEA VERDE DEDICATA ALLA BASILICATA
Vedi il servizio

In questa puntata, Linea verde è alla scoperta della Basilicata e di alcuni dei suoi prodotti di eccellenza. Dopo un sorvolo in elicottero che ci porterà dalla città di Maratea, area di grande pregio ambientale in cui la tutela dell’ambiente si lega all’agricoltura e al turismo; al Parco Nazionale del Pollino che, condiviso dalle provincie di Potenza, Matera e Cosenza, con i suoi 192.565 ettari (di cui 88.650 nel versante della
Share

4 gen 2012

Digital Diary: il video di Matthew Brown a spasso in Basilicata. "Dreaming in Italy"

,
Dreaming in Italy, così si chiama il video che Matthew Brown ha creato dopo aver girato la Basilicata per 7 giorni in compagnia di altri compagni-artisti ( Digital Diary)


Matthew Brown, da Seattle , grande città del nord ovest pacifico degli USA,  si racconta sul sito  Can't Forget It (aly) e ci dice: "e io sono un narratore visivo. Amo creare ritratti in movimento della vita che mi
Share