21 dic 2011

Papaleo a Sanremo

,
Non ci posso credere
Papa Leo I dixit
Non ci posso credere! Aspè che avviso mamma! Mamma vado a Sanremo!!!
Questa volta il costa/costa segue  la costa Tirrenica e dalle spiagge lucane, Rocco Papaleo sbarca in Liguria per la conduzione insieme a Gianni Morandi del Festival di Sanremo.
Ecco la notizia trasmessa dalle agenzie:
(AGI) - Roma, 21 dic. - Lo si puo' definire un colpo di scena: sara' il regista e attore Rocco Papaleo ad affiancare Gianni Morandi nella conduzione del prossimo Festival di Sanremo, in programma dal 14 al
18 febbraio con diretta su Rai1. Lo ha annunciato Gianmarco Mazzi, direttore artistico della rassegna.
  "Sono da sempre un suo ammiratore - ha dichiarato Morandi
riferendosi al regista - e quando gliel'ho proposto, Rocco e' rimasto
Share

Uno strano frutto dalla Basilicata

,
Da twitter sul profilo di Roberta Kedzierski @leggo il tweet Red aubergines - a strange fruit from Basilicata.
 Il tweet mi porta al blog di Italian Notes  che descrive con sorpresa la scoperta di questo strano frutto,  la melanzana rossa di Rotonda. 
La sorpresa diventa curiosità che decidono di coltivare il vegetale nel proprio orto, così da evitare di andare nel Pollino per gustare questo prodotto. 
Italian Notes è  una raccolta di scarabocchi (appunti, osservazioni) sui
Share

20 dic 2011

L'acqua, la ninfa, il fauno e i monaci basiliani - San Chirico Raparo ( Basilicata)

,
I Basiliani - fonte quotidiano della Basilicata
La tradizione, ci racconta che San Vitale, monaco di rito greco proveniente  giunto ai piedi del monte Raparo, nei pressi dell'attuale San Chirico Raparo, tra il 980 e il 986, abitò in una grotta e costruì il convento di S. Michele Arcangelo Più tardi i monaci vi costruirono sopra la Basilica. La grotta ricca di stalattiti e stalagmiti, con numerose gallerie e vasche, è bagnata dalla fonte "Trigella" (dal Lat. Trigelida=molto fredda);
Alla fonte è legata la leggenda della Ninfa Ripenia che, per sfuggire al fauno
Share

18 dic 2011

Quando incontri una mucca nella nebbia, le chiedi di farti passare (basilicata land to land - 4)

,
Dalle 8 del mattino in auto. Potenza -Matera- Poi Matera- Lagopesole.
Sta diventando buio e un velo di nebbia mi accompagna: Chilometro dopo chilometro la nebbia diventa sempre più fitta e si procede quasi a passo d'uomo.
Castello Lagopesole avvolto nella nebbia

 Arrivo, finalmente,  al castello di Lagopesole, la cui mole è confusa nella nebbia. In questa atmosfera sembra prendere forma la leggenda di Elena degli Angeli

Dopo un pò riparto, destinazione Anzi/ Calvello. Non so se abbiate
Share

16 dic 2011

16 dicembre 1857- La Terra trema

,
Veduta di Montemurro post terremoto( Fonte montemurrosulweb)
Era il 16 dicembre e la terra trema. Molti hanno dimenticato quel giorno che annientò intere famiglie e distrusse case e paesi. Migliaia di viitime e macerie ovunque, Ecco la descrizione dell'evento:
Era un mercoledì come gli altri, quel giorno che ormai stava finendo. Tutti a Montemurro dormivano o si apprestavano a
Share

15 dic 2011

Natale a Matera non è un film

,
Natale a Matera, la Betlemme dei Sassi

Plein Air di dicembre dedica un ampio spazio a Matera.
Il titolo Natale a Matera richiama alla mente i film panettoni che escono nelle sale in questo periodo.
L' articolo suggerisce Matera come meta per i viaggiatori durante  le festività natalizie, per approfittare oltre che della bellezza...a tema ( presepe per eccellenza) anche per vivere le manifestazioni e gli eventi organizzati in città.
Uno su tutti il Natale da guinness, con il presepe vivente
Share

13 dic 2011

Rocco Papaleo e Checco Zalone...nuovo meridionalismo??? Addirittura!

,
Papaleo e Zalone
I due bravi e discussi artisti diventano per alcuni il simbolo di un nuovo meridionalismo! E quello vecchio da chi era rappresentato?   Posto l'articolo ma rimango perplesso...dal nuovo meridionalismo.
Da un articolo del Corriere del Mezzogiorno
Contro il Sud lamentevole c'è la l'ironia dei due comici: «Se Cristo non è venuto a Eboli non è colpa nostra»   
...Un nuovo meridionalismo può nascere non da un saggio storico farcito di
Share

12 dic 2011

Festina Lente (affrettati lentamente)

,
Un articolo sul rapporto tra web e territorio, pubblicato sulla rivista ESSE, magazine di AISLO (Associazione Italiana Incontri e Studi sullo Sviluppo Locale). 

FESTINA LENTE (Affrettati lentamente)
Datemi un post e vi racconto il mondo
Il mondo del Web 2.0 e le nuove piattaforme trasformano ognuno in un potenziale autore e coautore di narrazioni e interpretazioni di un territorio. Narrazioni in
continuo aggiornamento fuori dagli schemi della pubblicazione “one shot”; con linguaggi differenti e con una forte interazione tra lettori e autori.
La nostra quotidianità è il prodotto della velocità, come già diceva Tommaso Marinetti nel suo famoso “Manifesto del Futurismo”.
Share

10 dic 2011

Un presepe tra i più grandi d'Europa in uno tra i borghi più piccoli della Basilicata (ANZI)

,
Una scena del presepe ( fonte BasilicataTravel)
Anzi, piccolo borgo, tra i più alti della Basilicata, appoggiato sul monte Siri, coronato dai Monti dell'Appennino Meridionale e dalle  Dolomiti Lucane e porta del Parco dell'Appennino Lucano possiede un piccolo grande gioiello di ingegno e maestria artigiana.

Il Presepe Poliscenico Stabile di Anzi è il quarto in Europa per grandezza,dopo quelli italiani di Grottaferrata (Roma), Messina e Taragona in Spagna. L’opera si snoda in dieci scene che vanno
Share

08 dic 2011

Il Pizzicantò: le torri umane di Irsina

,
150 persone, almeno otto livelli o piani, a formare una torre umana. A Irsina, paese della parte bradanica della Basilicata, a pochi km da Matera si ripete a dicembre il festival delle torri umane.
Questa usanza è presente soprattutto nel sud italia, e prevalentemente duranta il 13 giugno, in onore di Sant’Antonio in cui la tradizione vuole che diverse squadre si sfidino nelle torri umane del
Share

23 nov 2011

Digital Diary : il video di Erica

,
DIGITAL DIARY - Erica Kobren e la Basilicata


Un altro video frutto del periodo trascorso in Basilicata da questo gruppo di artisti dei new media


"Sette giovani artisti, in tour per sette giorni tra le bellezze lucane, hanno realizzato sette video che racconteranno sul web la Basilicata turistica utilizzando i linguaggi e le strategie del marketing 2.0.
Si chiama Digital Diary ed è un progetto nato da una iniziativa dell’Apt Basilicata che ha selezionato, con bando pubblico i 7 artisti, videomaker, blogger e creativi di tutto il mondo, tutti al di sotto dei 35 anni, con lo scopo di ottenere video-racconti creati in esclusiva in una prospettiva nuova, giovane e poco formale, nonché di inserirsi con lavori realizzati ad hoc in svariate piattaforme web attraverso una diffusione di marketing virale." by apt basilicata

Questa è opera di Erica Kobren, 25enne della Virgina, USA. Share

22 nov 2011

Forza Gianni. Lo sciopero della fame perchè non ci sono cittadini di serie A e di serie B

,

"Sciopero della fame fino al raggiungimento degli obiettivi"

Prosegue la battaglia degli alluvionati del Metapontino

di Gaetana Caterina Madio
da un articolo di Basilicata24.it
"Non è un gesto estremo ma è uno strumento di lotta con il quale speriamo di cogliere due obiettivi concreti", con queste parole ha esordito il portavoce del Comitato TerreJoniche, Gianni Fabbris, annunciando con veemenza che proseguirà lo sciopero della fame fino a quando non "vedremo l'emanazione delle due ordinanze sia per la Basilicata che per la Puglia, perseguite ormai
Share

Territorio- La Basilicata e l'Horror Pleni

,
Di seguito l'articolo apparso sulla rivista Territorio diretta dal grande ( non per statura...) Ugo Maria Tassinari.
il numero 1 di TERRITORIO in una libreria
Basilicata: un territorio segnato dal vuoto ma in cui non appare quell'antica paura del nulla
In vari articoli e interventi sulla Basilicata ritornano parole chiavi che confondono quei lettori che mai hanno percorso le strade lucane. Sono termini che rimandano ad un senso di isolamento, solitudine, vuoto. Un vuoto che fa percepire l’incontro con altri uomini come un fatto eccezionale. Percezioni proiettate verso un
Share

03 nov 2011

un musicoviaggiante tra arpa e reggae

,
Mi chiamo Andrea Zuin...sono musicista e viaggiatore, ossia musicoviaggiante.
Durante un viaggio in Paraguay ho avuto un'apparizione... da allora viaggio per il mondo per conoscere i popoli attraverso la loro musica,


Chi è Andrea e che c'entra questa storia di sapore real-meraviglioso sud americano con la Basilicata?
Non  conosco personalmente Andrea, ma ho letto le sue storie e mi ha affascinato il viaggio nei suoi infiniti
Share

25 ott 2011

viaggiare in sud Italia e innamorarsene senza scampo

,
Della serie Digital Diary ecco un 2 video.
L'autore è l'australiano Caspar Diederik e il video s'intitola How to travel to south Italy, fall in love and never return.

ecco il video :




Hi! Vorrei condividere la mia storia.

Beh, ho sempre amato esplorare nuovi posti. Dal momento in cui sono stato in grado di camminare ho dato
Share

17 ott 2011

Basilicata land to land 3

,
Basilicata Land to Land 3. Cose di Basilicata
Una foto inaspettata e, nel suo piccolo, una geniale azione di marketing. Questo un vino paesano è assolutamente da comprare, almeno per premiare l'ingegno e la fantasia.
Ottobre 2011- Bernalda (MT) @TCM by cosimo



P.S.: grazie Cosimo per la foto.

tracieloemandarini.blogspot.com Share

12 ott 2011

In giro per la Basilicata 7 giovani artisti

,
Questo è il primo di una serie di 7 video che che 7 giovani artisti, under 35, hanno girato lungo le strade della lucania. Hanno fotografato paesaggi, attraversato sentieri, esplorato vicoli e anfratti, osservato paesi e borghi. Stupefatti dai paesaggi e dai colori, ammaliati dalle atmosfere, hanno fermato nelle immagini le percezioni che stavano vivendo. Hanno scoperto le emozioni di una terra che sa mostrarsi se si ha lo sguardo
Share

03 ott 2011

F.F. Coppola sempre più lucano: «La Basilicata sarà il mio set preferito»

,
Coppola a Bernalda- agosto 2011
Passati i festeggiamenti per le nozze di sua figlia, Sofia Coppola, Francis Ford Coppola ritorna a parlare della sua Bernalda e della Basilicata. Racconta del suo amore per questa terra e dei percorsi per arrivare all'acquisto e ristrutturazione di Palazzo Margherita, futuro albergo, e sopratutto parla delle sue visioni da realizzare in territorio lucano.

Record ne ha già battuti tanti, Francis Ford Coppola. Dopo aver vinto l'Oscar come miglior film con Il Padrino, nel 1972, ripetè l'impresa nel 1974 con Il Padrino II, unico sequel nella storia ad aver vinto la statuetta. Poi c'è Sofia.
Share

26 set 2011

Matera, la prima città del meridione a cacciare i nazifascisti

,
Correva l'anno 1943. Era il 21 settembre e nessuno immaginava che quella sarebbe stata una alba nuova. Il giorno dopo Matera non sarebbe più stata la stessa.

Il 21 settembre del 1943 Matera è insorta contro il nazifascismo.
E’ stata la prima città del sud Italia insorta. 
Giampiero Spirito si collega telefonicamente con lo storico Giovanni Caserta. “Tutto scaturì da un incidente. 
Gli Alleati anglo americani 
erano arrivati a tre-quattro chilometri da Matera – spiega lo storico -. In città era tutto molto confuso. 
A Matera c’erano una sessantina di guastatori tedeschi per ritardare l’avanzata degli Alleati. 
Intorno alle 16.15 due giovani tedeschi si presentano in un’oreficeria e vogliono comperare oro. 
Poco dopo nella stessa oreficeria arrivarono carabinieri, poliziotti e soldati, una quindicina in tutto, che, in quel momento di confusione,  non capirono se i tedeschi volevano comperare o rubare”. 

Nella convinzione che volessero fare razzia, spararono. “Uno dei due tedeschi cadde nell’oreficeria, l’altro cadde invece in mezzo alla strada. Nel frattempo arrivò un sidecar tedesco e iniziò un conflitto a fuoco – aggiunge lo storico -. 
Si sparò in tutta la città. In tutto ci furono 22 morti, di cui 11 materani. Si pensa solo due tedeschi che furono sepolti nel cimitero di Matera”. 



Vai all'articolo e al video su TV 2000

www.tracieloemandarini.blogspot.com Share

Benvenuti in Basilicata a ...cavallo

,

Da un articolo di Plen Air, una rivista simbolo nel nome e nei contenuti, vi è un invito a vivere una parte di Basilicata, il Parco Nazionale dell'Appennino Lucano (il più giovane d'Italia).
...Scenograficamente arroccato a 730 metri di quota, il paese di Calvello (PZ) apre con entusiasmo le porte al turismo itinerante dal 7 al 9 ottobre, per svelare ai viaggiatori in camper un territorio ancora poco conosciuto all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano-Val d’Agri-Lagonegrese.
Il paesaggio offerto da boschi di faggete e castagni in autunno è ancora più
Share

24 set 2011

Souvenir di Basilicata

,
Souvenir di Basilicata: Antiche e nuove creazioni artigianali

www.tracieloemandarini.blogspot.com Share

22 set 2011

E la Ferrari cavalca le strade della Basilicata

,
Dopo la Fiat e la Mercedes anche  la Ferrari.
Lo spot della Ferrari 458 spider viaggia su strade lucane. Partendo dalla reggia di Caserta, il percorso si sviluppa in territorio lucano: le Dolomiti lucane, la valle del Sinni, i calanchi dell'Agri, la litoranea di Maratea. Paesaggi mozzafiato che amplificano la potenza e il senso di libertà proprie del cavallino rampante.
Share

16 set 2011

La Mercedes si pubblicizza in ...Basilicata

,
La Basilicata, con le sue strade e i suoi panorami, diventa luogo ideale per girare spot automobilistici. 
Dopo la Fiat ora la Mercedes viaggia su strade lucane. 



Si riconoscono Maratea, la Val d'Agri e i calanchi.
Share

27 ago 2011

Palazzo Margherita a Bernalda: storia, storie e leggende

,
Palazzo Margherita. Foto di I Want To Be a Coppola

Palazzo Margherita è una dimora storica della prima metà dell’Ottocento che occupa un lungo tratto del lato occidentale di Corso Umberto a Bernalda. Gestito dalla
Share

26 ago 2011

La moda dell'estate Lucana: il Vip Watching

,
Bernalda-Curiosi che spiano nel palazzo di Coppola- fonte Sole24Ore


Una disciplina turistica-sportiva si è sviluppata negli ultimi decenni tra i naturalisti occidentali è il Bird Watching,(in italiano osservazione degli uccelli) che è un hobby inerente all'osservazione e allo studio degli uccelli in natura. Insomma la gente si acquatta, in silenzio e armata di binocolo, telecamere e similari, passa del tempo in silenzio sperando di avvistare degli uccelli e osservarne, poi, il comportamento nel loro ambiente naturale.
Da qualche settimana, sulla costa lucana, e in maniera ossessiva quasi feticcia, è nata una nuova ...disciplina: il VIP Watching.A tutti gli appassionati auguro buona fortuna e in bocca al lupo, consigliando solo il massimo silenzio altrimenti gli uccelli , ...opsss volevo dire i ViP, volano via!

Una chicca dal Web: segnalo questo blog americano che segue da vicino i Coppola e si chiama I WANT TO BE A COPPOLA. Il nome del blog dice tutto!!! Share

29 lug 2011

Tra draghi e vulcani .Terra di fuoco, di cieli aperti , mari profondi, natura incontaminata

,
alla scoperta della Basilicata-Tra draghi e vulcani Share

28 lug 2011

Firma anche tu. Non perdiamo il futuro come abbiam fatto con il presente

,
Sono giorni che alcuni uomini e donne stanno protestando, facendo lo sciopero della fame, contro l'abbandono dello Stato e delle Istituzioni.
Questa è una lettera da firmare e inviare ai rappresentanti politici.
Una lettera al Presidente Napolitano, prima tappa per una campagna nazionale: dare risposte ai cittadini lucani e pugliesi e cambiare la legge nazionale per garantire i diritti di tutti i cittadini italiani….


Al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

e, p.c,

Al Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi

Al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giulio Tremonti



Caro Sig. Presidente,

apprendo che due gruppi di cittadini lucani e pugliesi (a Serramarina di
Metaponto ed a Marina di Ginosa) stanno tenendo un duro sciopero della fame dal
22 Luglio per denunciare che a 5 mesi dall’esondazione di ben 5 fiumi lo Stato
Share

26 lug 2011

Lucania come Hollywood? feat: turisti per caso

,
Sarò il caldo(?) dell'estate, sarà perchè i Coppola sono sempre un nome e una famiglia che fa tendenza oltre che essere dei grandi artisti, sarà che la Basilicata è un oggetto misterioso, ma fatto sta che sono sempre più i giornali e riviste che dedicano spazio al matrimonio di Sofia Coppola in quel di Bernalda(MT) Articoli che hanno sempre lo stesso titolo, Basilicata come hollywod, ma che pian pian scivolano descrivendo il territorio, narrando le atmosfere e anche i sapori, di una terra che ...qualcosa di particolare ci dovrà pur essere se i Coppola l'hanno preferita ed eletta a luogo di adozione?


Ecco l'articolo di "Turisti per Caso", rivista di viaggi:
Sofia si sposa e il clan Coppola occupa il paese, portandosi dietro le star: Scommettiamo che quest’estate sarà di moda Bernalda?
Prima c’è stato il successo, assolutamente meritato ma davvero
Share

25 lug 2011

La spada, la vanga, la croce e il Vulture

,
LA SPADA, LA VANGA E LA CROCE- Il Vulture - Alto Bradano: terra di re, contadini e monaci. Share

22 lug 2011

Secondo il giornale Avvenire, la California è in Basilicata

,
Qualcuno ha scritto che è la nuova Toscana, altri hanno l'hanno definita come la sorella italiana dell'Andalusia. In questo puzzle geografico a spasso per il mondo ci aggiungiamo un pezzo d'America (USA), la California.

22 luglio 2011
REPORTAGE DI AVVENIRE
La California? È in Basilicata
C'è qualcuno ancora convinto che sotto la dorata e calda sabbia della spiaggia di Metaponto sia ancora possibile ritrovare la tomba di Pitagora. O, prendendosi certe licenze in realtà mai concesse dagli archeologi, il suo leggendario tesoro. Ma ai pochi abitanti di questo suggestivo borgo che dà il nome a tutta la fascia ionica lucana, che fu gloriosa colonia greca, e che è parte del comune di Bernalda (Matera), basta la consapevolezza di annoverare, tra i “concittadini” illustri, anche il matematico, filosofo, musico e
Share

16 lug 2011

Viaggiatori nella Basilicata- D.V.DENON (1778)- Diari di viaggio in Magna Grecia

,
DOMINIQUE VIVANT DENON
(MAGGIO 1778-GIUGNO 1778)
Tra l’aprile ed il dicembre del 1778 una équipe di viaggiatori francesi, guidati da Dominique Vivant Denon (1747-1825), allora incaricato d’affari presso il conte di Clermont d’Amboise ambasciatore presso Ferdinando IV, attraversò la Campania, la Puglia, la Basilicata, la Calabria e la Sicilia, recandosi anche a Malta.
Furono i fratelli Richard (Jean Baptiste Claude, abbé de Saint-Non, e Louis de La Bretèche), nonché Benjamin de Laborde, personaggio influente della corte di Luigi XV, ad ideare e finanziare il viaggio in Italia, con l’intento di illustrarne la storia.
A Dominique Vivant Denon, dunque, venne dato l’incarico di guidare la spedizione e di redigere il diario di viaggio. Con lui furono sui luoghi della Magna Grecia architetti e pittori (Louis-Jean Desprez, Jean-Augustin
Renard, Claude-Louis Châtelet) per corredare con i loro disegni il “Voyage Pittoresque”.
Share

14 lug 2011

Viaggiatori nella Basilicata- 1877/78- E. Fittipaldi- medico e presidente del CAI

,
EMILIO FITTIPALDI
(12 LUGLIO 1877-15 GIUGNO 1878)
Ponte ferroviario. Monte Vulture
Nella seconda metà dell’Ottocento per recarsi da Potenza a Rionero in Vulture si percorreva “la strada carrozzabile” che conduceva ad Avigliano, salendo in vettura per il monte Carmine.
Fu quella la strada che Emilio Fittipaldi (1827-1909), medico e professore di storia naturale presso il Liceo Regio “Salvatore Rosa” del capoluogo e nella Scuola Tecnica, nonché vice-presidente della sezione lucana del Cai, percorse per recarsi sul monte Vulture il 12 luglio del 1877.
La descrizione dell’escursione è tutta giocata su un pittoresco discrettivismo, diversamente da altre
Share

13 lug 2011

Viaggiatori nella Basilicata - 1819 - G.B BROCCHI... il mago delle tempeste

,
GIOVANNI BATTISTA BROCCHI
(1819)
Il conte di Bassano, Giovanni Battista Brocchi (Bassano del Grappa 1772- Khartoum 1826), fu nel Vulture nel 1819. Il padre della Malacologia fossile italiana aveva già percorso negli anni precedenti l’Appennino alla ricerca di conchiglie fossili per documentarne la stratificazione geologica.
Del resto la passione per i viaggi s’impadronì di lui giovanissimo. Destinato dal padre agli studi giuridici, frequentò l’Università di Padova, da dove, nel 1792, poco prima della laurea, intraprese un viaggio a Roma. Lì maturò il suo amore per l’antichità che, nella seconda fase della sua vita, lo avrebbe portato in Egitto, in Siria, in Palestina ed in Nubia. Nel corso della sua permanenza nel Vulture nel 1819
Share

05 lug 2011

Easy riders in ...terra di Basilicata

,
Riders una rivista di motori a tutto tondo offre ai suoi lettori un itinerario da godere in moto. Nell'anteprima dell'articolo descrive così la Basilicata:... un itinerario in moto in una regione italiana ricchissima di risorse ma quasi disabitata: la Basilicata. Attraversandola, c’è la possibilità di
Share

28 giu 2011

Basilicata Coast to Coast. Sempre più Alternativa Nomade

,
Che Coast to Coast sia un  road movie non si discute. Che la Basilicata si presti ad essere luogo di scoperta e perdita anche questo non si discute. Quando leggo post, articoli e esperienze che vanno in questa direzione me ne rallegro e mi convinco che avevo ragione quando definivo la Basilicata un luogo emozionale.
Luogo ideale per chi ha dentro se quell' "Alternativa Nomade" descritta da Chatwin.
 Riporto un blog interamente dedicato a un esperienza di viaggio in Basilicata sulle tracce, e non solo del film
Share

24 giu 2011

"Mario Cresci forse fotografia. Attraverso l'umano"

,
Mario Cresci- fonte MiBac
Come si fa a non dedicare un post a Mario Cresci. Uno dei più affascinanti artisti delle tecniche visive che io abbia mai visto.

Matera, 23 giu. (Adnkronos) - "Mario Cresci forse fotografia. Attraverso l'umano" e' la mostra in programma presso Palazzo Lanfranchi di Matera fino al 6 novembre. Mario Cresci e' uno dei piu' rilevanti interpreti della ricerca fotografica in Italia degli ultimi quattro decenni del XX secolo e, contemporaneamente, una figura di punta dei nostri giorni.


Nel suo lavoro piu' recente, infatti, Cresci porta un rigore e una curiosita' sperimentale che si uniscono a una leggerezza ludica e dissacratoria, tipici dell'avanguardia italiana di fine anni Sessanta e Settanta, cui egli appartiene per generazione e poetica. Nel
Share

21 giu 2011

La fiat sceglie nuovamente i panorami della Basilicata

,
Le strade lucane offrono paesaggi unici e variegati. Viaggiare su queste strade così poco trafficate regala al viaggiatore sensazione nuove e un pò dimenticate. Il viaggio acquista senso, anche il tragitto e lo spostamento diventano viggio e scoperta. Sarà per questo che la Fiat ha deciso di girare un nuovo spot per una nuova auto sulle strade lucane.Nello spot della Fiat Freemont, infatti, si vedono quei sprazzi di paesaggi che corollano le strade della Basilicata. Si notano la diga di Senise, la strada che scorre sotto Craco vecchia ( la S.S. 103) e qualche paesaggio della Val d'agri, se ho ben visto. Qualcuno sa aggiungere altro?

Share

20 giu 2011

La Madonna del Pollino (Basilicata) negli anni '60

,
Grazie ad  una amica che, insieme ad altre persone, alcuni anni fa ebbi piacere di conoscere durante le riprese di un documentario franco-tedesco  ho scoperto un  filmato postato su Youtube,  che risale agli anni '60. Il filmato mostra il pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Pollino, nel comune di San Severino lucano, nel cuore del parco del Pollino.

La festa della Madonna di Pollino, o  Madonna della Montagna,  è tra le feste mariane più sentite dell’asse montano calabro-lucano( --> Google Maps). Eccezionale è la descrizione e il repertorio fotografico consultabile sul sito dell'ISTITUTO CENTRALE PER LA DEMOETNOANTROPOLOGIA. Migliaia di pellegrini,ai primi di luglio, partecipano alla festa che si svolge al Santuario, a 1537 metri alle pendici del monte Pollino, su uno sperone, con una affascinante veduta panoramica sulla valle del Frido. Le musiche del filmato dovrebbero
Share

17 giu 2011

Tra le storie d'Italia- passaggio in Basilicata

,
Su un sito, Itaca. storie d'Italia,  ho scoperto alcuni racconti di viaggio sulla Basilicata. I racconti sono corredati da un repertorio fotografico di alto livello. Ottimi spunti, angolazioni che danno il senso del territorio. E' un viaggio in camper per l’Italia alla ricerca di storie, persone, realtà italiane. Di seguito ho postato  gli inizi dei racconti di viaggio che narrano di Metaponto e il suo mondo quasi irreale del rumore del mare che si avverte in assenza di bagnanti; della magia di un borgo come Tursi e del suo ancestrale quartiere Rabatana; dell'esperienza del volo dell'angelo sulle Dolomiti Lucane e naturalmente di Matera, città unica e generatrice di senzazioni.


(c) Giovanni Marozzini
Metaponto- Sembrava settembre : Stamattina con C. siamo andati in spiaggia. Il sole era caldo da pesarti addosso, in qualche modo. Nuvole aitanti facevano un argine, a nord, a ranghi non ancora serrati. Passeggiavamo sul lungomare quasi
Share

07 giu 2011

"Esporto a Matera il modello Torino Diventerà capitale culturale europea"

,
Dalla Stampa di Torino, un articolo interessante sul ruolo che sta giocando Matera come capitale culturale europea 2019. Speriamo bene. Torino fin'ora ha esportato in Basilicata il modello Savoia...e il modello Fiat!!!
Mi auguro che almeno questo (modello) non ci si ritorci contro. In bocca al lupo a tutti noi e alla Basilicata


Dalla Mole ai Sassi. «Porterò in Basilicata il metodo di riconversione nel terziario che ha reso grande Torino, e di cui
Share

03 giu 2011

Rocco Scotellaro e la Basilicata non meritano questo. Scempio alla memoria del sindacopoeta

,
Sepolcro di Scotellaro - Tricarico
Per usare le parole di Adorno "Non si tratta di conservare il passato, ma di realizzare le sue speranze." E io aggiungo di non ripetere i suoi errori. Triste quella società che non rispetta il proprio passato.
Bello o brutto. Nobile o villano. Aristocratico o plebeo. Che sia da monito o da esempio.

Una memoria che ci ricorda  di un tempo fatto da uomini colmi di speranze che hanno dedicato la loro esistenza al
Share

31 mag 2011

Maschito: in Basilicata nasce la prima Repubblica Partigiana in Italia

,
Correva l'anno 1943. Nel mondo accadeva di tutto.
Alla Conferenza di Casablanca. Il presidente Roosevelt e il primo ministro Churchill decidono l'apertura del fronte europeo contro Hitler a partire dall'Italia meridionale, il "ventre molle d'Europa".
Si è all'epilogo della la Battaglia di Stalingrado con la resa della VI Armata del Feldmaresciallo Von Paulus.
A Torino centomila lavoratori incrociano le braccia: è la prima grande ribellione operaia che si estenderà presto in tutte le
Share

'Signora luna', Matera fra Sassi e realtà

,
"Matera, città a sud" foto di Fornataro fonte MIBAC
Su Repubblica, appare una serie di fotografie dedicate Matera. autore un fotografo materano pieno di talento e lucida follia. Le scorro e mi accorgo che il titolo, di sapore felliniano, "Signora Luna", rende l'idea di una città sospesa tra la luce e e il buio. Una città che nel crepuscolo mostra sfaccettature e atmosfere di che oscillano tra sogno e realta. Una oscillazione sensoriale che introduce la notte in cui fa capolineo la luna. Per dirla come il
Share

27 mag 2011

Il Regno indipendente di Craco si ribella alla Basilicata. Gli abitanti seguono il Re...

,
La Stampa-giovedi 6 marzo 2008
Da qualche tempo si susseguono articoli che intitolano Lo strano caso della città di Craco oppure Craco, il sindaco contro le pecore solo per citarne alcuni.Sui blog ci sono appelli, sui social network ci sono discussioni, si sono organizzate manifestazione  per la tutela alla legalità da parte del sindaco.
Sembra inverosimile ma tutto ciò accade nella ...Regno Indipendente di Craco, il cui re-pastore Antonio Duca ( nel suo nome c'è un destino già segnato ) governa sui suoi sudditi-pecore.
Il re-pastore si è impossessato di un paese, seppur fantasma, e non c'è verso o maniera di farlo traslocare.
Il sindaco ( quello vero) vuole riappropriarsi del luogo  per destinarlo a una fruizione turistica.Questa è una questione che si protrae da anni. Grazie ad un mio amico di Pechino
Share

Basilicata Landa to Land 2

,
Tempo fa decidemmo di fare un fine settimana sul Pollino. Eravamo due coppie. Alloggiavamo in un B&B a Viggianello dal nome molto evocativo, la casa degli elfi. Alzati la mattina, facemmo una bella colazione e trascorremmo del tempo  a fare un pò di chiacchiere con gli amorevoli gestori del B and B. Andiamo a Piano Ruggio, percorriamo dei sentieri fino ad arrivare all'affasciante belvedere in cui lo sguardo si perde. Intorno a noi i Pini Loricati.
Al ritorno, classico dei classici, non troviamo la strada.
Il Tom Tom si arrende all'evidenza. Contrada Falascosa,
Share

26 mag 2011

Tra la cenere e le nuvole, il tuo Vino.

,

Ti osservo sbuffare al cielo il calore del tuo cuore piantato da millenni su questa terra fatta di fuoco e acqua. Quando ti copri delle vesti bianche delle nubi per ripararti dal mondo e quando infiammi e colori col tuo manto infuocato la nostra vita.
Io cresco con te, il mio destino porterà i tuoi sensi,
Share

Racconti di un uomo allevato all'odore del mosto tra le terre di Basilicata

,
Strada tra i pendi del Vulture

Erano gli anni di Alan Sorrenti e si era tutti figli delle stelle, del desiderio di una bella Harley Davidson su cui sfrecciare lungo la Basentana direzione Metaponto, io Jack Nicholson della lucania terrons che sognavo California. Erano gli anni delle giornate estive trascorse a sistemare i filari di viti che avrebbero dato, ''se Dio voleva'', il Vino buono.
Iniziai a bere col naso durante il rito autunnale della vendemmia che contava la partecipazione dei parenti e di pochi amici,
Share

25 mag 2011

L'amore ai tempi dei Cavalieri. La leggenda della bella Elena degli Angeli

,
L'amore ai tempi dei Cavalieri.
Una leggenda avvolge ancora il castel di Lagopesole.Questa leggenda, forse,  legata ai fatti storici che avvennero dopo la sconfitta e la morte di Manfredi che è stato l'ultimo re svevo di Sicilia. Figlio dell'imperatore svevo Federico II di Svevia e di Bianca Lancia, nipote di Enrico VI e pronipote di Federico I di Svevia detto Barbarossa fu reggente dal 1250 e quindi re di Sicilia dal 1258.
Share

Il manifesto del Cibo- Cultura, integrazione, biodiversità, opportunità

,
A uno tra i più intensi sognatori, che abbia mai conosciuto, tra i più fanatici della cultura nelle sue infinite sfaccettature finalizzate al  buon vivere in comunione con il suo( che è anche il mio) territorio in una visione globale. Luogo che si trasforma in una una dimensione unica e intima. Un piccolo scrigno in cui i sapori e lo scambio di pensiero sono raramente così ben accumunati.

Il manifesto del cibo secondo Cibo’

C- ultura della felicità e della condivisione affinché il buon mangiare non
Share

Buone da mangiare, belle da vedere e uniche da chiamare

,
Il mito Isabella e le pere lucane
Tempo fa, durante un corso di specializzazione sul MKT territoriale, conobbi un ragazzo di Valsinni che mi parlò della sua idea di recupero di un prodotto tipico della sua zona. Una pera particolare (# facebook) che cresceva solo da quelle parti, tra il fiume  Sinni e le zone del Parco del Pollino. Faceva molte domande e rimanevamo a parlare anche dopo la lezione su ipotesi e sviluppi dell'idea e del prodotto.
Non ci siamo persi di vista, è andato avanti con la sua idea e leggo di lui e della sua "Pera" su un giornale economico, seguite da alcune recensioni da OriginallItaly, sito sui prodotti di eccellenze. Bravo Domenico!!!

“Signur” , “Larder”, “ Muon”, “Sciesciuu”, “A grapp”, “Muscarell o “Majatica”, “Pum”, “San Giuvan”, “Granet“, “Sabbell”, “Pir da Vianov”.
Nomi dialettali di pere, selvatiche e in parte coltivate su circa 200 ettari, in Lucania e in particolare nel territorio del materano che va dalle montagne del Pollino fino ad alla pianura del Sinni. La maturazione di questi ecotipi va da maggio fino a ottobre,
Share

24 mag 2011

Basilicata Land to Land ( terra terra) 1

,
Un mio amico, il Pampa, descrive su Facebook la simpatica scenetta avvenuta in un ospedale della zona, in provincia di Matera.
Questa, spero, sia  la prima di una serie di equivoci, giochi di parole, ingenuità che capitano spessissimo e che sono di  una bellezza unica per spontaneità e capacità di strappare sorrisi. Non è un disprezzare, anzi è saper cogliere il lato più umoristico e sincero di una terra che è magica anche in questo.
Ah dimenticavo, ho deciso di classificare questi post,  di storie realmente
Share

23 mag 2011

L'Avvenire, il Vulture e la Basilicata. Tra Papi e Imperatori

,
Monte Vulture
L'Avvenire, il quotidiano di ispirazione cattolica, nell'edizione dl 20 maggio nelle rubriche culturali, dedica un articolo ad un particolare e intenso territorio della Basilicata, il Vulture.
Una paesaggio dominato da un antico vulcano che ha assistito a tanti incroci storici che intorno alla sua sagoma  ricoperta di boschi si sono sviluppati.
Non a caso il titolo dell'articolo è: Vulture, incanto di papi e imperatori. A sottolineare il senso del protagonismo storico di questa terra e i successivi sviluppi degli eventi che ha visto coinvolti uomini, stati,
Share

Bernalda una sera da Hollywood- Coppola e Mars sposi in Basilicata

,
Nozze di lusso, così tra le definizioni è quella più ricorrente, con la grande curiosità che ruota intorno al jet set dei Coppola family. La notizia del matrimonio in casa Coppola fa il giro del mondo ed è confermata dall'agente di Sofia."Yes, they are getting married and having an intimate family wedding," dice a PEOPLE.
La regista Sofia Coppola e Thomas Mars, cantante della rock band dei Phoenix, si sposeranno a Bernalda, a fine agosto. L’evento nuziale si svolgerà a Palazzo Margherita, l’albergo a cinque stelle che Francis Ford Coppola ha realizzato nel paese dove viveva il nonno Agostino, prima di emigrare per gli Stati Uniti d’America,
Share

19 mag 2011

TCM e la Basilicata nei Favorite Blog 2011 di TravelAvenue

,
La Guida di Viaggio-Recensioni per Viaggiatori 
L'altro giorno, mi arriva una mail che dice:
buongiorno Giuseppe,
Sono la responsabile della community della nuova guida di viaggi Travelavenue.com. La nostra redazione ha selezionato il vostro blog per far parte del programma "Travelavenue Favorite blog 2011".
Share

18 mag 2011

Basilicata Coast To Coast

,
Quando uscì il fim, per partigianeria e campanilismo feci il tifo per Rocco Papaleo e basilicata Coast to Coast. Ma mai avrei immaginato che avrebbe riscosso tanto successo. Addirittura una pagina su Wikipedia. Google indica oltre 550.000 risultati. Numerosi sono gruppi facebook nati che fanno riferimento al fim.Su you tube ci sono centinaia di video condivisi. Una delle frasi della canzone del film, Basilicata On My Mind ( QUI  una esibizione con la  Krikka Reggae e Papaleo), Basilicata, l'hai vista mai? è diventato il claim della promozione turistica. 

All'uscita la stampa si espresse in maniera quasi compatta e in maniera favorevole:
Share

La maledizione di Maria Sofia sui Savoia

,
Maria Sofia a Gaeta .1861
L’augurio ( che si è avverato) ai Savoia di Maria Sofia, regina del Regno delle Due Sicilie.

Che non ci sia stata una unificazione dell’Italia da parte dei Savoia, ma una annessione è cosa certa. Tra le abitudini era anche quella di annettere i capitali dei vinti, con modalità diverse in base alle sensibilità dei governanti o regnanti vincitori. Il comportamento dei Savoia nei confronti dei capitali dei Borboni è ben descritto in questa intervista che Maria Sofia, ultima regina del regno Delle Due Sicilie, rilasciò nel 1924 un anno prima di morire all’età di 83 anni. Ai Savoia lancia ...un augurio che suona come una profezia.

“…che don Giovanni Rossi, che era impiegato della Casa Reale nostra, e che aveva la custodia del borderò di quattro milioni di ducati ( 76 milioni di euro), proprietà privatissima di mio marito
Share

16 mag 2011

“la Madonnina di Terracotta”

,
La Basilicata è terra di leggende e storie. Qui vi è una dedicata ad una Madonna. Il culto mariano è molto sviluppato in Basilicata e diverse e molteplici sono le forme di  devozione.

"In una splendida valle della Lucania viveva tempo fa una madre con una figlia e un figlio in una casetta misera sotto una parete di roccia che cadeva ripida sopra un fiume dalle acque vorticose. La madre era paralitica, la figlia
Share

13 mag 2011

Il matrimonio ...secondo Castelsaraceno

,

A Castelsaraceno , un piccolo centro di poco più di 1000 abitanti nella provincia di Potenza, fondato intorno
all’XI secolo, si svolge un rito arboreo di origine pagana sopravvissuto al tempo. I culti arborei sono molto vivi e sentiti in Basilicata.
Nella prima domenica di giugno si festeggia il taglio della ‘Ndenna, (vedi video)con grande concorso di popolo, che proviene non solo da Castelsaraceno, ma da tutto il circondario. Dopo la celebrazione della
Share

10 mag 2011

L' acqua NON è un bene privato

,
Si scrive ACQUA si legge DEMOCRAZIA.
Anche io nel mio piccolo e con il mio blog cerco di dare una mano ad una campagna che ritengo importante e per questo inoltro una testimonianza di Mariachiara Alberton di cui ho accertato l'esistenza e la professionalità seria e importante sui temi ambientali e economici.
Share

09 mag 2011

I girasoli contro chi ci ruba ...il sole

,
Campi di girasole per combattere l’inquinamento radioattivo del suolo. Questa l’ultima soluzione proposta dagli scienziati giapponesi, sulla scorta di quanto sperimentato nel dopo Chernobyl. è stato dimostrato che questo fiore sia in grado di assorbire alcune sostanze per noi nocive e pare tra queste siano compresi anche il cesio 134 e 137. Un progetto portato da una squadra di scienziati impegnati nello studio sull’agricoltura spaziale presso la Jaxa (Japan Aerospace Exploration Agency – l’agenzia spaziale giapponese).LEGGI TUTTO Share

05 mag 2011

E' Melfi la capitale italiana dei Rom

,
Lo zingaro di Melfi ( profilo facebook)

È un universo difficilmente decifrabile dal punto di vista statistico, ma un fatto è certo: il «cuore» della presenza dei Rom in Basilicata è Melfi, in provincia di Potenza, che ne diventa addirittura la capitale italiana. Qui, secondo lo studio dell’antropologa Silvana Pontrandolfo, c’è infatti una percentuale da Paese balcanico, compresa tra l’1 e l’1,7 per cento (nel resto dell’Italia è calcolata fra lo 0,1 e lo 0,2 per cento).

Sono circa 450 i Rom «censiti» a Melfi da recenti studi universitari,

Share

Freddo tropicale

,
Con  Piru nei ...dintorni di La Paz (Bolivia)

di Garrincha Piru
Freddo Tropicale
Oramai sono passati dieci anni da quando arrivai in Basilicata, a Bernalda, splendida cittadina dove ho trovato amicizie che sembrano più legami familiari che semplici incontri della vita. Quell'inverno anche se erano passati parecchi anni, dall'ultima nevicata, una coperta bianca cambiò lo scenario della città. Questa settimana anche Matera si è svegliata suggestivamente bianca di
Share